Se mi seguite avrete sicuramente notato che, dopo la mia visita a Perugia di cui vi ho parlato qui, sono stata particolarmente colpita dalla storia di Perugina.

Durante la visita alla Casa del Cioccolato Perugina ho scoperto una sacco di aneddoti sull’azienda che mai avrei pensato, ma ciò che più mi ha colpito è stata la fortissima impronta innovativa, la creatività e genialità che Luisa Spagnoli (sopratutto) e Giovanni Buitoni hanno avuto e regalato a tutti noi.

Per farvi appassionare a questa storia, ho pensato di raccogliere qui sotto alcuni degli aneddoti che più mi hanno colpito dell’azienda che ha creato i famosissimi Baci. Tutto per incentivarvi a comprare cioccolato Perugina ovviamente 🙂

La “confetteria”

Tutto parte da una piccola drogheria che produceva confetti al centro di Perugia: Luisa, nonostante il parere discordante di molti, la rileva con il marito Annibale e la rende talmente celebre da attirare l’attenzione della famiglia Buitoni, che si occupava, fino a quel momento, di un mercato totalmente diverso da quello dei dolciumi.

Da questo sodalizio, nel 1907, nasce la Perugina.

La visione della donna

Il principale motivo per comprare cioccolato perugina è la visione che Luisa ha della donna e le agevolazione che riserva alle sue operaie agli inizi del ‘900.

Mentre gli uomini erano in guerra, chiama a lavorare le mogli in fabbrica e sopratutto lotta per far si che qui rimangano anche una volta che i mariti sono tornati dal fronte.

Crea un asilo aziendale ed un sistema per cui le operaie potevano allontanarsi dal posto di lavoro quando era il momento di allattare i loro bambini.

Tutto nel 1907.

comprare cioccolato perugina

comprare cioccolato perugina

Immagine presa dal sito Informazienda

I cazzotti

Cazzotti, il primo nome che Luisa dà ai baci Perugina: un nome ovviamente poco adatto ad un prodotto come quello. Un nome che Giovanno Buitoni poi ovviamente cambiò.

Cazzotti che sono nati riutilizzando gli scarti della lavorazione delle nocciole per non sprecare nulla, cazzotti perchè hanno la forma di un pugno chiuso.

comprare cioccolato perugina

Immagine presa dal sito Moda a Colazione

La gara per la tavoletta dei soldati

Con gli uomini al fronte, lo Stato indice una gara per fornire cioccolato a tutti i soldati ed ovviamente Luisa la vince (contro Caffarel, gli inventori dei gianduiotti).

Una tavoletta di cioccolato super compatta ed energetica. Dopo questa Luisa ha l’idea anche di abbinara banana e cioccolato creando di piccoli cioccolatini alla banana.

comprare cioccolato perugina

Immagine presa dal sito Moda a Colazione

Le campagne di Federico Seneca

A Federico Seneca, futurista, vengono affidate le campagne pubblicitare di Perugina, e tutta la parte artistica e di marketing.

E’ lui che crea la confezione dei baci, ancora oggi pressochè immutata ed è lui che ha l’idea di inserire in ogni bacio le classiche frasi d’amore che ci sono ancora oggi.

comprare cioccolato perugina

comprare cioccolato perugina

Immagine presa dal sito Moda a Colazione

Il feroce Saladino

All’epoca in radio spopolava una trasmissione che si occupava di satira, imitazione e gag: I quattro Moschettieri. Per far si che gli ascoltatori potessero visualizzare i personaggi di cui si parlava in radio, cosa si inventaPerugina? Il primo concorso di figurine sui personaggi dei Quattro Moschettieri!

La gente impazzisce e le vendite dei prodotti Perugina decollano perchè alle figurine sono abbinati dei premi: più album si completavano, più il premio era di alto valore (da servizi da thè fino ad arrivare ad una Fiat 500). Persate che un signore del Lazio ha vinto addirittura 3 Fiat 500!

Tutta la nazione era completamente catturata dalle figurine Perugina e dai suoi prodotti: tanto che Mussolini bandisce la raccolta, gli Italiani dovevano essere duri e severi, non potevano perdersi dietro una raccolta di figurine.

comprare cioccolato perugina

comprare cioccolato perugina

La coppa automobilistica Perugina

Sempre con lo scopo di affiliare le persione attorno all’azienda, Perugina si inventa anche la prima corso a circuito dell’Umbria, ovvimente da un’idea di Giovanni Buitoni presidente dell’Auto-moto-club di Perugia.

Ed anche in questo caso della campagna pubblicitaria se ne occupa Francesco Seneca.

comprare cioccolato perugina

I conigli d’angora

Sempre per questo suo spirito innovativo e creativo, Luisa inizia ad allevare nel suo giardino dei conigli d’angora proveniente dalla Turchia: voleva che le donne di Perugia e non sono potessero avere qualcosa di morbido come il cashmere ma non altrettanto costoso.

Dal primo twin-set di Luisa Spagnoli, rinominato in Romeo e Giulietta per dargli un nome più italiano, nasce così la casa di moda Luisa Spagnoli.

comprare cioccolato perugina

comprare cioccolato perugina

Immagine presa dal sito Moda a Colazione

Qua sopra vi ho citato solo alcuni degli 8 motivi per comprare cioccolato Perugina :-).

Se volete vedere una versione romanzata di tutto ciò, vi consiglio di guardare la mini serie RAI su Luisa Spagnoli, che trovate a questo link.