Se non sapete cosa fare il primo weekend di marzo, date un occhio al BB day!

Sui social, sul blog, ma anche in alcune riviste, sta iniziando ad essere sempre più pubblicizzata l’iniziativa BB day.

Grazie al sito Bed & Breakfast Italia, da più di dieci anni si svolge un’iniziativa molto allettante ogni primo weekend di marzo. BB day permette infatti di soggiarnare gratis una notte previa prenotazione di una seconda, precedente o successiva ad essa.

Detto ciò, potreste tranquillamente farvi un weekend lungo dimezzando i prezzi dell’alloggio (che non vengono aumentati per l’occasione)!

Per partecipare basta semplicemente andare sul sito dell’iniziativa e scegliere ciò che più vi ispira. Dei b&b iscritti al sito ovviamente non tutti aderiscono, ma ho comunque visto molto alloggi in gran parte delle regioni d’Italia.

Partendo venerdì 3 marzo, nel tardo pomeriggio si avrebbero a disposizione due giorni pieni, sfruttando al meglio le due notti offerte.

Guardando tra le proposte sul sito BB day, le zone che più mi piacerebbe visitare sono quella del Lago di Garda e quella delle Langhe.

Non sono stata di recente nella zona del Lago di Garda, quindi non posso darvi consigli specifici.  Vorrei però visitare questo lago, credo sia uno dei più belli che abbiamo. Farei tappa a Desenzano, e Sirmione per poi spostarmi a Mantova, con palazzo Tè e i Gonzaga.

Per quanto riguarda le Langhe invece, posso darvi un itinerario più concreto. Tra i borghi più caratteristici ci sono sicuramente Barbaresco, Alba e Barolo.  

Alba è d’obbligo, anche solo per mangiare quello che noi chiamiamo banalmente carpaccio di carne, ma che li assume una connotazione completamente diversa: l’albese.

Sono stata ad Alba durante la scorsa estate e, sarà che sono capitata durante una delle tante feste di paese, ma merita sicuramente una visita. È una città viva, che trasuda entusiasmo ed energia, ricca di storia, piena di gente che passeggia per il centro e sempre con qualche evento durante il weekend. Si mangia benissimo ed è in una posizione ottima per abbinare altre gite nelle Langhe. 

Altro borgo che vi consiglio è sicuramente Barolo. Un piccolo paese che ricorda molto la Toscana e dove sicuramente non potete evitare di bere del buonissimo vino. Barolo si anima durante il Collisioni festival, in estate, ma anche fuori stagione merita una visita. Tra le salite e discese tipiche, si possono visitare il museo del vino e addirittura anche un museo di cavatappi (mi è parso stranissimo un museo di cavatappi!!)

Barolo

Dove mangiare nelle Langhe?

L’Osteria dei sognatori (qui link a Tripadvisor), in centro ad Alba, non prende prenotazioni. Andate con anticipo perché ne vale la pena. Una vecchia osteria che vi accoglie con vecchi tavoli di legno vissuti, menù scritto su della carta da fritto, ma albese e tutti i piatti in generale ottimi. Anche i prezzi sono molto convenienti.

A Barolo invece vi consiglio, per un pranzetto veloce, Easy così (qui link a Tripadvisor), una vineria che è anche affittacamere. La proprietaria, gentilissima, è la sola in sala e si occupa al meglio dei clienti. Abbiamo preso una battuta di fassona ed un tagliere di salumi e formaggi tipici. Tutto buonissimo.

Dove dormire nelle Langhe?

Quando l’anno scorso, in estate, ho fatto il mio weeekend nella Langhe, abbiamo soggiornato a Barbaresco dove il vino non manca e la vista sulle colline nemmeno. Ho prenotato, una sola notte ahimè, a Casa Nicolini (qui link a Tripadvisor), una bellissima cascina ristrutturata con vista sulla collina. Le camere sono ampie e pulite, la struttura è dotata di una piscina con una vista magnifica, la colazione è ricca ed abbondante e la posizione è ottima. Cosa chiedere di più?

Detto ciò vado sul sito a vedere cosa mi convince di più per il mio weekend fuori porta 🙂