Valigiadipendente, rompo il ghiaccio

Non mi è mai piaciuto, e tutt’ora sono alquanto in imbarazzo, se messa al centro dell’attenzione. Mi piace sicuramente discutere ed esporre la mia idea, sperando che possa essere condivisa, ma non amo assolutamente essere una protagonista.

Sono una persona normalissima, cerco di buttarmi sempre in mille cose nuove, che però a volte dopo un mi stancano. Viaggiare è una delle poche cose che mi piace fare sempre e comunque e che mi rende felice.

Mi piacciono anche le sfide e quindi perché non provare ad aprire un travel blog?

Leggendo dei post online su come aprire un blog, ho capito che bisogna mettere le proprie esperienze a disposizione di tutti.  Bene, anche questo mi piace! Devo solo lasciare da parte il mio pensiero latente che dice “chissà cosa pensaranno gli altri di ciò che scrivo”.

Valigiadipendente è un’idea che ho da un po’.

Mesi per scegliere un nome che mi facesse dire “si, questo può andare , perlomeno suona bene”, tempo per leggere articoli ed informarmi su questo mondo completamente nuovo (ed ho ancora moltissima strada da fare), per avere del materiale a disposizione e per scrivere i primi post tra un treno (da pendolare) e l’altro.

Tra gli appunti confusi presi su un bellissimo quaderno argento, le cose di cui sono più certa non sono scritte. Vorrei evitare di avere un blog noioso ed inutile. Vorrei dare suggerimenti puntuali e diretti del tipo “potresti mangiare qui, dovresti andare lì con questo tram, ti consiglio di vedere questo e non quello”. Mi annoio molto facilmente, di norma apro mille pagine e poi leggo solo quelle con le parole evidenziate in bold perché mi sembrano più chiare e concise.

Apprezzo, e cercherò quindi di dare, informazioni precise…ed in bold 🙂

Ho deciso di suddividere il mio travel blog in due sezioni principali.

#qua vicino parlerà di brevi viaggi e gite attorno alla mia regione, la Lombardia.

Nella sezione #un pò lontano potrete trovare viaggi in luoghi più distanti rispetto a me. Per orientarvi usate i quattro punti cardinali.

Il mio segno zodiacale mi fa cambiare idea ogni cinque minuti, mi piace organizzare e programmare, avere tutto definito e sotto controllo. Fosse per me organizzerei un viaggio al giorno: mi piace passare il tempo sui vari siti di compagnie aeree, cercare di trovare la combinazione migliore per spendere il meno possibile sfruttando al massimo tempo e luoghi.

Ma se non posso organizzare un viaggio al giorno per me, magari posso farlo per altri. Da qua l’idea di creare una rubrica con suggerimenti di viaggio da qua a tre mesi. Tre mesi prima è il periodo migliore per prenotare un volo e quindi anche per dare suggerimenti per un viaggio low cost.

Vado a focalizzarmi sul primo articolo che arriverà a breve!

Ah,dimenticavo. Mi chiamo Claudia, ho quasi 30 anni, vivo in Lombardia, sono bionda ed ho una laurea di design degli interni (ma odio gli studi di architettura, sono l’apoteosi dello sfuttamento), sono polemica e me la prendo troppo per cose che non posso cambiare (almeno non da sola).

A presto!