Anni fa ho fatto un mega tour della Toscana e da li me ne sono perdutamente innamorata. Dalla Toscana in generale, ma in particolare di tutti i borghi che la caratterizzano. I turisti a San Giminiano in particolare, possono vivere come se fossero in un film.

Girare in macchina tra le colline, con una colonna sonora adeguata, un cappello di paglia ed un vestito leggero. E’ proprio da film, non pensate?

Nel mio ultimo mini viaggio di cui vi ho parlato qui, sono stata proprio in Toscana, ed ho passato un pomeriggio ed una serata a San Giminiano. Turisti a San Giminiano insomma.

Me la ricordavo molto bella, un classico borgo toscano, uno tra i più noti e frequentati. Non mi ricordavo però tutti quei turisti: i turisti a San Giminiano sono pochi italiani, tantissimi tedeschi, olandesi e francesi. Troppi turisti a dire il vero: si faceva quasi fatica a camminare nelle viette più strette, le foto erano impossibili da fare senza avere un turista con una mano o un piede in mezzo alla foto.

turisti a San Giminiano

Tra Certaldo e Volterra, San Giminiano ha sicuramente un sacco di cose da offrire ai turisti: dalle degustazioni di vino, a quelle di tartufo, passando ovviamente al borgo stesso.

I parcheggi sono un pò un azzardo:  ci sono diversi parcheggi comunali il cuo costo varia in base alla vicinanza al borgo. I più vicini costano 2€ l’ora, i più lontani 1€ l’ora. Non proprio economini ecco. Una volta parcheggiato, inizia la salita verso il paesino: mamme con passeggino fatevi forza.

Le stradine di San Giminiano sono tutte da fotografare. I colori, l’architettura, i fiori e l’atmosfera del borgo sono unici e tipicamente toscani.

turisti a San Giminiano

Oltre ad un giro in centro a San Giminiano potrete visitare il Duomo (a pagamento ovviamente…mah) con la scalinata davanti, Piazza della cisterna che è bellissima con le sue casette strette e verticali, qualche museo, ma soprattutto potrete perdervi per le vie del centro storico.

Se volete fare un aperitivo toscano a San Giminiano, vi consiglio Di Vineria.

Un’enoteca vicinissima al Duomo dove potrete ovviamente assaggiare i vini tipici abbinandoli con un tagliere di salumi e formaggi della zona, molti direttamente prodotti a San Giminiano. Unica pecca: i tavolini sono davvero troppo vicini, e muoversi, far passare i camerieri e i vicini di tavolo è un azzardo. Però si può sopportare il tutto per un aperitivo a ridosso del Duomo.