Sono sempre alla ricerca di nuove offerte e di occasioni da sfruttare al meglio, per visitare, o anche tornare, in una città.

Seguo, sul mio inseparabile Feedly – se non lo conoscete, informatevi: è un’app molto utile per seguire le ultime novità dei blog e dei siti che seguite- Pirati in viaggio.

Vi lascio qui il link del portale di Pirati in viaggio nel caso non sappiate di cosa si tratta. Brevemente, è un sito in cui trovare delle occasioni super economiche per viaggi e weekend fuori porta. Non sono una fan di questo genere di siti, mi sembra sempre che propongano prezzi più alti di quello che io da sola riesco a trovare, ma devo dire che Pirati in viaggi mi stupisce spesso.

In uno dei loro ultimi post parlavano di un’offerta per un viaggio a Budapest. Tre giorni, infrasettimanali, con partenza da diverse città italiane e soggiorno su un battello storico ormeggiato sul Danubio. I viaggi di 3 giorni nel bel mezzo della settimana sono qualcosa che io non posso più permettermi purtroppo (vorrei tornare universitaria solo per questo), però ho pensato ad un DA QUA A TRE MESI (per me non credo, a meno che al prossimo compleanno mi vengano regalate delle ferie ).

Vediamo cosa ho trovato per passare un weekend lungo (3/4 giorni) a Budapest in maggio in due persone (il costo è totale)

Voli: 128€

La vecchiaia mi ha fatto prediligere le partenze da Milano Malpensa. Sono disposta a partire da Orio solo ed esclusivamente con voli molto più economici e orari comodi di partenza ed arrivo.

In questo caso ho trovato un buon volo proprio da Orio. Qua sotto trovate i dettagli.

volo budapest

Alloggi: 130€

Proprio durante il periodo universitario ho fatto un viaggio di qualche giorno a Budapest. Avevo soggiornato in un appartamento, Agape Aparthotel. Ho visto che le recensioni su Tripadvisor sono tutt’ora buone, quindi se non avete voglia di cercare il solito hotel in centro, ma volete risparmiare un pochino e siete una famiglia o un gruppo di amici, ve lo consiglio.

Da visitare: 80€ circa

Per quanto riguarda le cose da visitare ci sono milioni di guide online ed essendo passato troppo tempo la mia memoria non può essere troppo precisa.

Vi elenco solo le tre cose che più mi erano piaciute ed i relativi costi che ho recuperato online (quindi mi scuso, ma non posso darvene certezza ).

Budapest

Giardini dell’Isola Margherita

Il Palazzo del Parlamento, ben tenuto e con delle guide estremamente preparate, l’Isola Margherita, dove fare un giro in bici in lungo ed in largo, e le Terme Gellert sono imperdibili secondo me.

Budapest

Palazzo del Parlamento

Sulle terme vi avviso: non aspettatevi nulla di lindo. Se non siete troppo schizzinosi meritano una visita. Fare un bagno in queste sale arredate in modo classico porta indietro nel tempo. Non perdetevi anche un tuffo nella piscina esterna (all’epoca c’erano anche delle onde artificiali in cui tornare un pò bambini): l’acqua calda è in netta contrapposizione con il clima freddo della capitale ungherese.

Una chicca

Di Budapest ricordo un pub in cui dovete sicuramente passare una serata. 

Szimpla Kert si trova nel quartiere ebraico e dall’ingresso appare come un normalissimo pub. Appena entrati però si viene catapultati in un nuovo mondo, una mini cittadina dietro un anonimo portone . Il pub è caratterizzato da tantissimi ambienti diversi: un giardino in una corte interna, delle salette in cui si fuma il narghilè e delle stanze arredate con oggetti disposti completamente a caso. Tra una vasca da bagno usata come panca e dei quadri appesi al soffitto, potrete conoscere tantissime persone, per lo più Erasmus, e fare nuove amicizie. Tutti parlano benissimo inglese.

In conclusione, con 170€ a testa potreste farvi un lungo weekend a Budapest. Io vorrei tornarci, magari proprio a maggio con temperature più miti, per rinfrescare la memoria su ciò che avevo visto tempo fa

La Parigi dell’Est merita sicuramente una visita