Eccomi di nuovo qui a parlarvi del mio viaggio  invernale in Polonia. Trovate un post sulla mia prima tappa, Danzica, qui, mentre oggi vi parlerò di cosa vedere a Varsavia in un giorno.

Siamo arrivati nella capitale polacca in treno: due orette da Danzica e circa 25€, super economico ed efficiente.

Perché visitare Varsavia?

Perché nonostante la guerra l’abbia completamente distrutta ed il comunismo imbruttita, Varsavia ha saputo risollevarsi ed ancora lo sta facendo.
Il centro storico è stato completamente ricostruito seguendo dipinti ed immagini d’epoca, le periferie stanno migliorando e si cerca di abbellire i palazzoni in stile comunista.

Varsavia è piena di musei per soppiantare la tangibile mancanza di storia: il museo degli ebrei polacchi, quello dell’insurrezione di Varsavia e quello di Chopin.

Non chiudetevi solo in un museo, ma ammirate le piazze e le vie della città vecchia perfettamente ricostruite. Chi direbbe che le bellissime casette della piazza centrale sono del 1950 quando sembrano dell’800?

Cosa vedere a Varsavia in un giorno

Trasporti

Varsavia è enorme, non tutto si può visitare a piedi a meno che abbiate molti giorni a disposizione.

La rete di trasporti è molto comoda ed efficiente: i biglietti hanno un costo differente in base al tempo di utilizzo (20, 50, 70 minuti) e vengono 3.60ztl (meno di 1€). Vi consiglio un abbonamento di 24h: quello che ho acquistato io permetteva viaggi illimitati a 15ztl.

Cosa vedere a Varsavia in un giorno?

Primo consiglio è quello di prendere un hotel in centro o lungo una delle vie più grandi e servite di tram: in questo modo sarà più semplice raggiungere i punti di interesse.

– La piazza triangolare

Sicuramente il punto di partenza di cosa vedere a Varsavia in un giorno.

Piazza del Castello è triangolare: al centro trovate la colonna di Sigismondo Vasa, colui che trasferì la Capitale da Cracovia a Varsavia.

Questa piazza nel periodo natalizio è costellata di mercatini di Natale, suonatori di strada e allestita con lucine ed alberi di Natale.

A farla da padrone nella piazza è il Castello – non Castello: ha un’architettura non da Castello ed è ovviamente ricostruito dopo la guerra.

Cosa vedere a Varsavia in un giorno

– La città vecchia

Sicuramente la piazza più bella e fotografata della città, poco lontano da quella triangolare.

E’ divertente scoprire quali delle tante casette alte e strette siano quelle originali e quelle ricostruite. E’ altrettanto difficile fare una bella foto della pizza vista la sua grandezza e il quanto è affollata.

Cosa vedere a Varsavia in un giorno

– Chopin onnipresente

La capitale polacca ha dato i natali anche a Frederic Chopin e la città lo ringrazia in modo tangibile: dalle panchine che suonano le sue melodie, ad un museo su di lui super frequentato.

In centro, nella Chiesa della Santa Croce troverete una piccola urna con un epitaffio a lui dedicato: qui è custodito ciò che rimane del cuore del compositore portato da Parigi dopo la sua morte.

Cosa vedere a Varsavia in un giorno

Dal centro si raggiunge velocemente anche il Museo di Chopin: nei viali che portano al palazzo barocco che lo ospita, un sacco di scuole di musica vi faranno ascoltare gratuitamente pezzi del compositore e non solo.

Gli ingressi al Museo sono limitati quindi fate attenzione: noi avevamo poco tempo e non siamo riusciti a visitarlo purtroppo.

– La statua di Copernico

Varsavia ha dato i natali allo scienziato che dimostrò che la terra gira attorno al sole e se ne vanta: da una statua in centro città ad un Museo della scienza a lui dedicato (meglio prenotare online ed andarci con i mezzi pubblici).

Cosa vedere a Varsavia in un giorno

– Il Milite ignoto ed i Giardini Sassoni

Dal Ulica Nowy Swiat, sulla sinistra, troverete il monumento al milite ignoto con i militari a sorvegliarlo: il cambio della guardia è ad ogni ora e la domenica a mezzogiorno si tiene il cambio della guardia cerimoniale.

Dietro il monumento si sviluppano i Giardini Sassoni: una piccola Versailles con statue barocche che rappresentano le virtù. Sicuramente meglio visitarli in primavera, estate o autunno.

Tour della Polonia in una settimana

– Il ghetto ebraico

Ora un quartiere residenziale, prima della guerra la zona in cui gli ebrei vivevano ed in cui venne costituito il ghetto.

In ricordo di quel periodo ora troviamo un bellissimo Museo dedicato agli ebrei di Varsavia, il Polin, un Monumento agli eroi del Ghetto dedicato alle migliaia di persone che qui persero la vita durante una rivolta nel 1943.

In questo quartiere troviamo anche il capolinea ferroviario da cui gli ebrei vennero deportati al campo di concentramento di Treblinka: Umschlagplatz.

Poco fuori, se volete visitarlo, trovate anche il Cimitero ebraico aperto al pubblico: andate a leggere il perché gli ebrei siano soliti posizionare dei sassi sulle tombe dei defunti.

Cosa vedere a Varsavia in un giorno

Varsavia ed il cibo

Abbiamo avuto molta difficoltà a trovare un posto dove cenare a Varsavia: non perché ce ne siano pochi, ma perché era il primo dell’anno.

Varsavia offre un cibo molto più polacco di Danzica e con meno influenze balcaniche: non è però ai livelli di Cracovia che a mio avviso ha la cucina migliore.

I miei suggerimenti partono stranamente da una catena, Zapiecek: non le solite note, ma una catena polacca con ragazze in vestiti tipici che servono ai tavoli. Per la gioia degli uomini :-).

Dallo stinco, alle zuppe, i protagonisti assoluti sono i pieroghi, in tutti i gusti e le salse. Meglio quelli bolliti che quelli fritti e meglio quelli con la carne piuttosto che con le verdure. Da evitare i dolci, i polacchi non mi sono parsi troppo portati.

Altro ristorante tipico e caratteristico è in città vecchia: Z gara i pieca.

Molto spartano ed economico, potrete mangiare una zuppa alla barbabietola, gulasch molto buono e gli immancabili pieroghi. Il tutto a meno di 10€, ma anche meno di 7€ a testa.

Cosa vedere a Varsavia in un giorno

Concludo qui il mio post su cosa vedere a Varsavia in un giorno: spero possa esservi utile.

Ci sentiamo da Cracovia :-).