Vi scrivo questo post sul treno verso Varsavia: ho appena lasciato Danzica e voglio mettere per iscritto più cose possibili su cosa vedere a Danzica in un giorno.

Perché visitare Danzica?

Perché è una città tranquilla e bellissima: le sue casette alte e colorate ricordano un sacco quelle del nord Europa.

Il lungo fiume è orientato al futuro: sembra di essere nella nuova zona di Copenaghen con residenze all’avanguardia e ponti ciclabili sui canali.

Basta però passare una delle porte di ingresso in città per essere catapultati in una Polonia di anni fa: vicoli stretti ed acciottolati, signore imbacuccate che camminano velocemente con la spesa in mano, luci soffuse ed un freddo pungente.

Gli abitanti sono pochi, come i turisti, e i locali per lo più commerciali: che fatica trovare una cartolina carina. Tutto è vicino e la città si gira bene in mezza giornata.

La città è piccolina, si visita in uno, massimo due giorni. Gli abitanti sono gentili, è economica e comoda da raggiungere con un volo low-cost.

Tour della Polonia in una settimana

Trasporti

Siamo arrivati a Danzica con Ryanair da Orio, senza infamia e senza lode. Dall’aeroporto si arriva in città con il bus 210 (non è difficile trovare gli orari online): fate attenzione perché la sera il bus ferma in stazione, un po’ fuori dal centro.

Per la prima volta io ho scelto di utilizzare Uber per raggiungere il centro: 40zlt (una decina di euro) per 20 minuti di macchina dall’aeroporto al centro. Se dovete visitare Danzica in un giorno ve lo consiglio.

Il centro di Danzica si può visitare tranquillamente a piedi, tutto è a portata di passeggiata.

Cosa vedere a Danzica in un giorno?

Le cose da vedere sono tutte nel centro storico o massimo a 15 minuti a piedi da esso.

– Le vie del centro

Il centro di Danzica è una bomboniera: tutto colorato, un sacco di gente per strada, casette alte e strette. Sembra proprio una città del nord Europa.

Le vie principali sono via Mariacka, di cui parlo qui sotto, via Piwna e Dlugi Targ con la Fontana di Nettuno e la piazza più grande della città.

– Le chiese
Danzica, meno che Cracovia, è pienissima di chiese. Io le ricordo tutte freddissime e diverse tra loro.

Da Santa Caterina, alla spoglia Santa Maria. Da Santa Brigida, che è la più bella a mio avviso, alla Chiesa Carmelitana devastata da incendio non troppi anni fa. Passando ovviamente per la maestosa Basilica Mariacka che sovrasta la città.

– Le porte di ingresso alla città
Danzica mi ha ricordato Bordeaux per le sue porte di ingresso in città. Alcune più belle di altre che sembrano solo ingressi isolati in piazze adibite commerciali.

Quelle più caratteristiche sono quelle lungo il fiume.

– Il vecchio mulino
Un edificio molto bello, enorme, che ti fa realizzare quanto grande fosse il mulino presente all’interno. Oggi è un centro commerciale, peccato. Dopo essere sopravvissuto alla guerra, poteva essere aperto al pubblico mantenendo la sua funzione originale.

Se ci andate, cercate da qualche parte questo strano personaggio che esce dalla strada 🙂

– Il mercato coperto
Sembra una vecchia stazione ferroviaria se si guarda la sua architettura, ma è un bellissimo mercato.

Dopo aver letto questo articolo volevo assolutamente visitarlo, ma essere a Danzica il 31 Dicembre ha aspetti negativi: molte cose sono chiuse o chiudono molto presto. Informatevi se visitate la città durante una festività, questa è tra le cosa vedere a Danzica in un giorno

– Il lungo fiume
Modernissimo, è in contrasto con i vicoli del centro città e con la bellissima via Mariacka.

Il lungo fiume mi ha ricordato i nuovi quartieri di Copenaghen, con accenni al passato: la Zuraw, la grande gru medioevale, veniva usata per scaricate le merci dalle navi. E’ tuttora visibile sul lungofiume.

Non mancano le moderne piste ciclabili e i locali alla moda.

– Via Mariacka ed i negozi di Ambra
Altro articolo di Nuok su questa bellissima via. Con uno stile gotico, è stata ricostruita quasi completamente dopo la guerra riutilizzando però il materiale originale.

Oggi è costellata da negozi di ambra: ne vedrete più qui che in tutto il resto della Polonia.

Danzica ed il cibo

Sarà che era il 31 Dicembre, ma non mi è parso che Danzica fosse stracolma di ristorantini e posti in cui mangiare. Gira che ti rigira vedevo sempre gli stessi posti in centro.

Fate attenzione agli orari: tutti mangiano e le cucine chiudono presto.

La prima sera è stato problematico trovare un posto in cui cenare alle 22. Abbiamo mangiato in Piwna street: nulla di tipico, ma economico e buono.

A pranzo siamo stati da Familia Bistro, un locale con note lituane e dalla gestione un po’ strana: mandavano via clienti dicendo di essere pieni quando i tavoli erano prenotati per 3 ore dopo.

Ho scoperto poi essere una cosa tipica dei locali polacchi: se il posto non è disponibile immediatamente, non si trattiene il cliente.

Qui abbiamo preso per la prima volta i pieroghi: bolliti con carne di maiale e prugne e al forno con patate e verdure. Non male, ma ho poi scoperto assolutamente non all’altezza di quelli del sud della Polonia.

Spero che questa breve guida su cosa vedere a Danzica in un giorno vi possa essere utile. Ci sentiamo da Varsavia 🙂