Eccomi qua con un nuovo post in attesa di partire per una meta ancora più fredda di quella di cui vi parlo oggi.: in questo post vi voglio infatti parlare di cosa non perdere a Cracovia, in un solo giorno di visita!

Sicuramente Cracovia offre più di Varsavia ad un turista: molti più monumenti storici, la città è più raccolta e carina, nelle sue vicinanze ci sono molte cose da visitare.

Cracovia è più originale e vissuta mentre Varsavia è stata quasi completamente ricostruita dopo la guerra.

Cosa non perdere a Cracovia

In un giorno a Cracovia si possono visitare i monumenti e le attrazioni principali lasciando altri due giorni alle miniere di sale di Wieliczka e ad Auschwitz/Birkenhau.

Nota importante: se andate durante qualche festività controllate bene gli orari di apertura di monumenti e musei. Non sono sempre aperti come da noi, in inverno gli orari sono molto ridotti. Prenotate in anticipo la visita ad Auschwitz-Birkenau in modo da poterla programmare quando vi è più comodo.

Cosa non perdere a Cracovia

Cosa non perdere a Cracovia in un giorno di visita?

A Cracovia è molto semplice orientarsi: il centro storico è circondato da dei giardinetti che rendono semplicissimo l’orientamento. Essendo piccola le attrazioni principali si raggiungono facilmente a piedi.

Poco più a sud del centro trovate il quartiere ebraico e ad ovest la collinetta del Castello. Non vi perderete e anche cercando di farlo vi ritroverete più o meno sempre nel punto di partenza :-).

In questo post vi voglio parlare solo di tre attrazioni, di cosa non perdere a Cracovia assolutamente. Di tutto il resto il web è pieno.

1 – Il centro storico

La piazza della chiesa di Santa Maria la fa da padrona nel centro storico di Cracovia: enorme, centro della vita della cittadina con bancarelle, musica, negozi e la chiesa principale.

Cosa non perdere a Cracovia

Il centro storico è costellato di chiese: ce ne sono tantissime, ovunque tu vada ed ovunque ti giri. Dietro la cattedrale c’è la chiesa di Santa Barbara, non perdetevela, è bellissima.

Il centro storico è pieno di localini alternativi e latterie in cui mangiare e di cui vi parlerò nel prossimo post su questa città.

2 – Il Castello di Wawel

Su una collinetta a due passi dal centro di Cracovia, trovate questa cittadella che è appunto il Castello di Cracovia.

Andate a visitarlo la mattina presto:  ci sono diverse sezioni da visitare tra cui le più note sono gli Appartamenti Reali ed il Tesoro della Corona. Quando sono stata io a Cracovia, durante le vacanze natalizie, i posti erano sempre terminati dopo le 10 del mattino. Il biglietto non è valido per tutte le attrazioni, ma solo per una: dovere quindi fare più biglietti.

Prendete le audioguide (20zlt) per avere qualche informazione in più sulla storia della collinetta di Wawel e non riconsegnatele fino all’ultimo: vi racconta anche della Chiesa e di diverse attrazioni della collinetta.

Gli appartamenti reali non sono nulla di eccezionale, hanno un sacco di pezzi dell’800/900 italiano che vengono osannati dai polacchi come qualcosa di mai visto prima 😊.

Cosa non perdere a Cracovia

3 – Il vecchio ghetto ebraico

Il quartiere di Kazimierz è situato dove, ai tempi della seconda guerra mondiale, era collocato il ghetto ebraico.

Ora non è molto valorizzato o vivo: qualche sinagoga, una bella piazza principale e diversi ristorantini ebraici dalle scritte a me poco comprensibili.

Cosa non perdere a Cracovia

Poco più a sud, oltre la Vistola, trovate la fabbrica di Oskar Schindler: questo industriale durante la guerra salvò più di 1100 Ebrei dalla deportazione. In questi spazi c’è un bellissimo Museo dedicato alla storia ebraica. Sempre in questa zona trovate anche un museo-farmacia che continuò a fornire medicinali agli abitanti del ghetto negli anni in cui furono rinchiusi qui.

Cosa non perdere a Cracovia