La prima tappa del mio viaggio nella Cicladi, di cui vi ho parlato qui, è stata Santorini. 

A Santorini ho fatto giusto una toccata e fuga: un solo giorno, forse poco, ma per me il giusto. Ho visto le cose principali ed è un’isola comoda per voli e traghetti.

Cosa fare quindi a Santorini in un giorno? 

Abbiamo lasciato perdere le spiagge, ce ne sono di migliori in altre isole.

Abbiamo scelto di fare una bella camminata da Fira ad Oia: un percorso molto ben segnalato che vi porterà attraverso alcune delle principali attrazioni dell’isola.

camminata da Fira ad Oia

La camminata da Fira ad Oia è di 12km, sotto il sole: consiglio di farla la mattina o il pomeriggio tardi e con molta acqua.  Per il resto è adatta a tutti, ci sono solo pochi tratti in salita ed è per lo più pianeggiante.

camminata da Fira ad Oia

Per avere dettagli della camminata, vi consiglio di leggere questo post che ne parla molto più nello specifico.

Qua sotto vi parlo del percorso fatto: da Fira, al centro dell’isola, ad Oia, famosissima per il tramonto.

Fira e la sua caldera

A Fira si arriva dall’aeroporto con un bus comodissimo in 10/15 minuti. Costo 1.80€. 

Fira è lo snodo di tutti i bus dell’isola: da qui partono per tutte le varie spiagge ed attrazioni. È il centro di Santorini, ha una caldera molto bella ed una passeggiata verso il porto dove incontrerete un sacco di muli. 

A parte ciò, Fira è un susseguirsi di negozi di souvenir, ristorantini molto turistici e bar.

Imerovigli di lusso

Da Fira, per iniziare la passeggiata vera e propria, dovete arrivare ad Imerovigli seguendo la strada che percorrono anche macchina e quad.

Imerovigli è un susseguirsi di hotel di super lusso: tutta una serie di camere con piscina privata azzurrissima, vista mare e caldera. Imerovogli è cara, come un po’ tutta Santorini. 

camminata da Fira ad Oia

Noi abbiamo mangiato al Blue Note, da dove inizia la camminata: due insalate, molto ben presentate, a più di 35€ in due. Confronto ad altre isole, carissimo.

camminata da Fira ad Oia

Costeggiando il vulcano

Continuando il percorso, la camminata da Fira ad Oia entra nel vivo: si costeggia il vulcano di Santorini, si cammina sulla cresta da cui si ammira al meglio il paesaggio attorno.

Altre isole vicine, un mare blu bellissimo, le navi da crociera. Ogni tanto si incontra qualche chiesetta bianca ed azzurra, altrimenti si prosegue sullo sterrato. 

camminata da Fira ad Oia

Una pausa la potete fare da una signora che ha una sorta di roulotte parcheggiata a bordo strada: lì potete fare scorta di acqua ed anche di cibo (o azzardare la torta della casa).

Tramonto low-cost ad Oil

Oia sbuca all’improvviso da dietro una chiesetta bianca: qui ci si ferma per forza un attimo perché è subito dopo la salita più dura del percorso. Una volta ripreso fiato, si gira l’angolo e si apre la vista sulla cittadina.

camminata da Fira ad Oia

Bianchissima, troppo affollata, se volete vedere il tramonto già dalle 4 c’è un sacco di gente nei punti con vista migliore (a settembre!).

Un suggerimento: lasciate perdere il tramonto qui, ce ne sono di più belli (ad Amorgos o Donoussa, come in molte altre isole). O perlomeno godetevi il tramonto in un posto più tranquillo e dove non si deve stare uno appiccicato all’altro. 

Noi siamo andati  al Lioyerma Lounge Cafè: nonostante i prezzi cari di Oia, consumando qualcosa qui (birra, coca cola e simili costano 5/6€) si ha diritto a sdraio, ombrellone, accesso alla piscina. Per tutto il tempo che si vuole. E anche da qui la vista sul tramonto è bellissima.

camminata da Fira ad Oia

Da Oia, una volta tramontato il sole c’è la corsa ai bus per tornare a Fira: 20 minuti di tragitto a 1.80€. L’autista urla delle fermate nel tragitto, se vi serve dovete stare molto attenti. 

A Fira abbiamo mangiato qualcosa al volo in un posto molto carino: Falafeland. Una box con falafel, insalata greca e pita croccante: il tutto a più o meno 10€. Non male per Santorini.

camminata da Fira ad Oia