Oggi un post casalingo finalmente, vi parlo di una camminata a Como e dintorni: da Brunate, poco sopra la città, al Monte Boletto.

Di rado vi parlo della mia città, ma Como ultimamente è super viva ed ha un sacco di cose da offrire. Non è mai stata così a dire il vero: solo negli ultimi anni è soggetta ad un’invasione di turisti con locali e ristoranti sempre pieni ed il lungolago (finalmente vivibile) affollato di persone a passeggio.

Questo weekend, complice il bel tempo, ho fatto una camminata a Como e dintorni.

camminata a Como e dintorni

Pensavo di non trovare molta gente, invece anche questa camminata, forse per la sua comodità e semplicità, sta diventando molto conosciuta.

La camminata dura circa 1 ora e quindici minuti e parte dalla frazione San Maurizio di Brunate, fino al Monte Boletto con proseguimento opzionale fino al Monte Bollettone.

E’ una camminata adatta a tutti con solo qualche tratto, all’inizio ed alla fine, in salita; per il resto tutto è pianeggiante.

camminata a Como e dintorni

Brunate

La camminata parte dalla frazione San Maurizio del comune di Brunate.

Non potete sbagliarvi ad individuare Brunate dal centro di Como: basta dare un occhio alla sinistra del lago ed individuare la funicolare che porta al paese..oltre che il faro Voltiano.

Alla fine della funicolare si apre un piccolo paesino che goda di una fantastica vista sul Lago di Como.

camminata a Como e dintorni

Ho definito la camminata comoda perché appunto dal centro di Como, vicino alla stazione dei treni Como Nord Lago, potrete prendere la funicolare che con 3€ e sette minuti vi porterà al centro di Brunate.

Per arrivare alla frazione San Maurizio, una volta  a Brunate, potete prendere dal piazzale della funicolare un bus che in primavera/estate vi porterà al faro.

camminata a Como e dintorni

Oppure potete arrivarci ovviamente a piedi: controllate la strada, è piuttosto in salita :-).

Se volete andare a Brunate in macchina, armatevi di pazienza per il parcheggio (e di moneta, un giornaliero costa 7€) ed andateci la mattina presto.

Al pomeriggio spesso chiudono gli ingressi alle auto. Ed andateci con una macchina piccola.

Le baite

Dal piazzale del Faro, che merita sicuramente una visita anche solo per ammirare il panorama sulla città, parte la camminata a Como e dintorni che vi suggerisco.

Al piazzale ci sono diversi bar tra cui quello dell’Hotel Paradiso: se avete tempo fermatevi nella loro terrazza panoramica per un caffè, non ve ne pentirete.

Il primo pezzo della camminata è piuttosto in salita, dopo di che inizia una passeggiata rilassante in pano che passa attraverso diverse baite.

camminata a Como e dintorni

Più turistiche e meno caratteristiche le prime, leggermente più tipiche le seconde: certo, non aspettatevi vere baite di montagna, ma tutte hanno tavoli all’aperto dove ammirare il panorama, sono in mezzo al verde e sono super comode da raggiungere.

La più bella è sicuramente quella più vicina alla cima, la Baita Boletto Fabrizio: meno persone, più economica e con un bellissimo spiazzo al sole da cui ammirare il panorama verso il triangolo lariano.

camminata a Como e dintorni

La cima

Una volta passate tutte le baite, vi attende un ultimo pezzo in salita per arrivare alla cima del Monte Boletto.

Definirla cima è forse troppo, essendo solo 1200 metri, ma comunque vi regala un bel panorama su diversi monti del Triangolo Lariano, e sui due rami del Lago di Como e Lecco.

In cima potrete fare un pic nic, riposarvi oppure proseguire fino al Bollettone ed oltre: una camminata comunque semplice e che non vi richiederà troppo tempo in più. Se decidete di proseguire, portatevi il pranzo :-).

camminata a Como e dintorni

Spero che questo posto su una camminata a Como e dintorni possa esservi utile per passare una giornata alternativa sul Lago di Como.

E per me spero di fare a breve una nuova gita nella mia città 🙂