La mia passione per gli azulejos è iniziata almeno sei anni fa quando ho visto per la prima volta queste piastrelle di ceramica che decorano praticamente ogni casa in Portogallo.

Gli azulejos portoghesi non si possono non notare se si visita una qualsiasi città o paesino dello stato andaluso: sono ovunque, su ogni casa, chiesa, ed edificio.

Sono una vera e propria forma d’arte.

Un post condiviso da T H A I S C O R R E I A (@tnmcorreia) in data:

Oggi un post un pò diverso, un post in cui vi parlo di azulejos portoghesi per ricordarmi (e mostrarvi) quanto rendano belli i colori di loro palazzi e case.

Un post condiviso da Catarina Gomes (@catarina_gomes98) in data:

Le origini degli azulejos

Gli azulejos non sono nati in Portogallo, ma in Spagna: qui alcuni artigiani hanno iniziato a produrli nel XIII secolo ispirandosi alle forme ed ai colori dell’architettura araba. Il primo esempio di azulejo portoghese lo abbiamo nel Palazzo Nazionale di Sintra, poco fuori Lisbona.

La storia degli azulejos ha vissuto alti e bassi attraverso diverse epoche: negli anni ’30 e ’70 sono stati poco utilizzati a causa della dittatura di Salazar, mentre di recente sono state realizzate intere opere in azulejos.

Un post condiviso da A N N A (@annalaurakummer) in data:

Oggi a Lisbona in azulejos sono stati realizzati di recente gli interni dell’Hotel Rits, il Palàcio Belmonte e molte stazioni della metropolitana, che tra l’altro è bellissima.

La dimensione degli azulejos è quasi sempre di 12cm per lato: vengono creati dei quadrati con quattro azulejos l’uno e poi vengono dipinti con temi prevalentemente floreali.

Il tutto come se fosse una vera e propria tela su cui dipingere i motivi più disparati.

Un post condiviso da Lucie (@_cielu_) in data:

Gli azulejos portoghesi hanno mille colori e decorazioni diverse, credo di non averne mai visti di troppo simili tra loro.

I colori vanno dal blu delle chiese di Porto, al verde delle case di Lisbona, passando anche dai rossi, degli arancioni e dai marroni.

Vuoi anche tu il tuo azulejos?

L’azulejos è talmente importante per la cultura portoghese che ne hanno anche fatto un museo, il Museo degli Azulejos di Lisbona.

In questo ex convento potrete rivivere la storia degli azulejos portoghesi, ammirandone moltissimi e mai così vicini tra loro.

Qui potrete trovare un articolo sul Museo degli Azulejos di Lisbona.

Un post condiviso da Carlos Bahamóndez (@andatecabrito) in data:

Se volete portarvi un pò di Portogallo a casa, un vero pezzo di architettura portoghese, potete andare alla Feira da Ladra.

In questo mercatino dell’usato, dove trovare di tutto e di più a prezzi veramente bassi, io ho anche trovato dei veri azulejos. Molto meglio di quelle riproduzioni che vendono nei negozi.

Un post condiviso da Federica Luongo (@fedeluongo) in data:

Gli azulejos nell’ultimo periodo sono diventati tristemente “famosi” anche da noi, tanto che molte aziende propongono degli “azulejos” per decorare cucine e bagni.

Siamo arrivati a realizzare azulejos in acrilico, gres porcellanato o azulejos su fogli adesivi. Io rimango fedele alla versione originale, fine ed elegante, dell’azulejos portoghese